polizia penitenziaria top

Avviso 5 luglio 2017 - Conferma e rettifica diario prove scritte

Il calendario delle prove di esame del concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessivi n. 540 allievi agenti del Corpo di polizia penitenziaria del ruolo maschile e femminile, riservato ai sensi dell'articolo 2199, comma 7 bis, del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in

 

rafferma annuale, in servizio o in congedo, già pubblicato nel sito ufficiale del Ministero della Giustizia www.giustizia.it, il 23 giugno 2017, nel link dedicato al concorso, è confermato, con la sotto indicata correzione:

Per la seduta programmata il giorno 20 luglio 2017, alle ore 16,00, il gruppo di candidati convocati in ordine alfabetico è il seguente:

  • da DABBICCO Valeria (e non D’ALESSANDRO Antonio) a FANTOZZI Matteo incluso.

Il presente avviso ha valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti dei candidati.

Avviso del 23 giugno 2017 -   Decreto 22 giugno 2017 - Diario prove scritte del concorso a 540 allievi agenti del Corpo di polizia penitenziaria maschile e femminile

22 giugno 2017 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 47 del 23 giugno 2017 - IV serie speciale)

Pubblicazione del diario della prova d’esame del concorso pubblico, per titoli ed esami,

  per il reclutamento di complessivi n. 540 allievi agenti del Corpo di polizia penitenziaria del ruolo maschile e femminile, riservato ai sensi dell'articolo 2199, comma 7 bis, del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo.  

Visto il P. D. G. 13 marzo 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – 4^ Serie Speciale – “Concorsi ed Esami” – 7 aprile 2017, n.27, con il quale è stato indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessivi n. 540 allievi agenti del Corpo di polizia penitenziaria del ruolo maschile e femminile, riservato ai sensi dell'articolo 2199, comma 7 bis, del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo;

Visto quanto stabilito dall’articolo 10, primo comma del P. D. G. 13 marzo 2017 in merito alla pubblicazione nel sito ufficiale del Ministero della Giustizia del 6 giugno 2017 della data e della sede per l’espletamento della prova d’esame;

Visto l’avviso pubblicato in data 6 giugno 2017 nel sito ufficiale del Ministero della Giustizia, con il quale è stata rinviata la pubblicazione della prova d’esame del suddetto concorso alla data del 20 giugno 2017;

Visto il D.P.C.M. 15 giugno 2015, n. 84 recante “Regolamento di riorganizzazione del Ministero della Giustizia e riduzione degli uffici dirigenziali e delle dotazioni organiche” ed in particolare l’art. 6, comma 2, lett. a) che individua le funzioni della direzione generale del personale e delle risorse;

Visto il Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n.165 ;

Decreta

  1. La prova d’esame concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessivi n. 540 allievi agenti del Corpo di polizia penitenziaria del ruolo maschile e femminile, riservato ai sensi dell'articolo 2199, comma 7 bis, del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo, avrà luogo presso la Scuola di formazione e aggiornamento per il personale del Corpo di polizia e dell’Amministrazione penitenziaria di Roma, via di Brava, 99.
  2. La prova d’esame verterà su una serie di domande con risposta a scelta multipla su argomenti di cultura generale e a materie oggetto dei programmi della scuola dell’obbligo, come indicato  dall’articolo 10, comma 4, del bando di concorso.
  3. A decorrere dal 30 giugno 2017 saranno pubblicati nel sito ufficiale del Ministero della Giustizia www.giustizia.it i quesiti (data base generale) che concorreranno a formare i questionari che saranno oggetto della prova d’esame.
    Il testo di ciascuna domanda sarà corredato da quattro risposte. La risposta indicata con “Sì” è quella esatta.
    Le domande con le quali sarà predisposto il questionario di ciascuna seduta di esame, saranno estrapolate dal data base generale immediatamente prima di ciascuna seduta. La relativa stampa, nel numero dei candidati presenti, sarà effettuata, quindi, nella sala di esame.
  4. Ciascun candidato, al quale non è stata comunicata l’esclusione dal concorso, dovrà presentarsi presso la suddetta sede per sostenere la citata prova d’esame secondo il sottoindicato calendario munito dei seguenti documenti:
    1. idoneo documento di riconoscimento e copia dello stesso;
    2. copia della domanda di partecipazione e ricevuta di avvenuta acquisizione informatica della stessa, così come previsto dall’articolo 5, comma 1, del bando;
    3. estratto della documentazione di servizio, pena la non valutazione dei titoli, così come previsto dall’articolo 6, comma 1, del bando;

Data e ora di inizio delle prove per gruppi di candidati in ordine alfabetico:

  1. giorno 20 luglio 2017: ore 9,00 da ABATE Aniello a CANGIANO Vincenzo incluso;
  2. giorno 20 luglio 2017: ore 12,30 da CANNAMELA Alessio a CUTRONA Tanya incluso;
  3. giorno 20 luglio 2017: ore 16,00 da D’ALESSANDRO Antonio a FANTOZZI Matteo incluso;
  4. giorno 21 luglio 2017: ore 9,00 da FARACI Chiara a IZZO Silvia incluso;
  5. giorno 21 luglio 2017: ore 12,30 da LA BARBERA Vito a MIGLIOZZI Diego incluso;
  6. giorno 21 luglio 2017: ore 16,00 da MIGNANO Pasquale a PIRAS Patrizia incluso;
  7. giorno 24 luglio 2017: ore 9,00 da PIROZZI Alessandro a SCOZZI Paride incluso;
  8. giorno 24 luglio 2017: ore 12,30 da SCRIMIERI Luca a ZUZZE’ Calcedonio incluso.
  9. Al fine di agevolare le operazioni di identificazione e di ingresso e consentire l’inizio della prova nell’orario previsto, i candidati dovranno presentarsi presso la sede di esame almeno un’ora prima dell’orario stabilito.
  10. Tutti i candidati non preventivamente esclusi dal concorso si intendono, comunque, ammessi con riserva dell’accertamento del possesso dei requisiti richiesti dal bando del concorso.
  11. Lo scaglionamento è stato determinato secondo il rigoroso ordine consecutivo delle lettere dell’alfabeto: “A” prima di “B”, “B” prima di ”C”, “I” prima di ”J”, “J” prima di ”K”, ecc. senza tener conto dell’apostrofo e degli eventuali spazi all’interno di cognomi e nomi (D’ANDREA = DANDREA), (DE DATO = DEDATO).
  12. I candidati i cui cognomi non dovessero risultare, per qualsiasi motivo, compresi in alcuno dei turni indicati, sono comunque convocati per sostenere la prova d’esame nella prima delle sedute relative alla lettera iniziale del proprio cognome.
  13. Nessun candidato potrà essere ammesso alla prova d’esame in un giorno ed orario diverso da quello ad esso assegnato in relazione alla propria posizione alfabetica.
  14. Nella sede di esame, durante lo svolgimento della prova d’esame, verranno osservati gli adempimenti previsti dall’articolo 13 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni.
  15. In particolare, i candidati non possono portare carta da scrivere, appunti, manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie nonché apparecchi telefonici e/o ricetrasmittenti.
  16. I candidati che non si presenteranno nel luogo, nel giorno e nell’ora stabiliti per sostenere la prova d’esame, saranno ritenuti rinunciatari ed automaticamente esclusi dal concorso.
  17. In data 5 luglio 2017 nel sito ufficiale del Ministero della Giustizia www.giustizia.it verrà pubblicato un avviso di conferma delle suddette date.
  18. I risultati della prova d’esame saranno pubblicati a decorrere dal 31 luglio 2017 sul sito internet del Ministero della Giustizia www.giustizia.it.
  19. Si porta a conoscenza che, per agevolare l’afflusso dei candidati, questa Amministrazione ha istituto un servizio, gratuito e riservato esclusivamente agli stessi, che in ogni giorno previsto per le prove garantirà il collegamento con la Scuola per mezzo di pullman che effettueranno la partenza dalla stazione “Muratella”, posta sulla linea ferroviaria metropolitana “FM1 - Roma Tiburtina/Aeroporto di Fiumicino”. Le partenze dei suddetti pullman avverranno almeno 90 minuti prima dell’orario di inizio di ogni prova. Al termine delle prove analogo servizio sarà svolto per accompagnare i candidati presso la citata stazione.
  20. Si comunicano, altresì, le seguenti indicazioni per raggiungere autonomamente la Scuola di formazione e aggiornamento per il personale del Corpo di polizia e dell’Amministrazione penitenziaria di Roma, via di Brava, 99:

Dalla stazione FS Roma Termini con:

    1. Metro A direzione Battistini fino alla Stazione di Valle Aurelia o Cornelia, poi autobus 906 fino alla fermata Via del Pescaccio/Via di Brava, poi a piedi per circa 100 metri.
    2. bus 40 o 64 fino a Via Torre Argentina; nella stessa via tram veloce n. 8 fino a Casaletto (capolinea), poi autobus 088 con fermata in via di Brava davanti alla Scuola;

Dal porto di Civitavecchia:

    1. autobus Cotral fino a Roma Cornelia, poi autobus 906 fino alla fermata Via del Pescaccio/Via di Brava, poi a piedi per circa 100 metri.
    2. treno FS fino Roma Trastevere poi tram veloce n. 8 fino Casaletto, poi autobus 088.

In auto:

    1. autostrada A1 o A12, raccordo anulare uscita 33, indicazione via di Brava.

Il presente decreto ha valore di notifica a tutti gli effetti.

Roma, 22 giugno 2017                                                                                                Il Direttore generale Pietro Buffa

facebook icona twitter icona google icona whatapps icona

Contatore siti