polizia penitenziaria top

18 Luglio 2010

EVASIONE LECCO

Dichiarazione Stampa di Eugenio SARNO

Segretario Generale UIL PA Penitenziari

 

La doppia evasione dalla Casa Circondariale di Lecco è uno schiaffo in pieno viso ad Alfano e Ionta, incapaci di strutturare politiche di prevenzione e sicurezza.

Troppo impegnati nel redigere un piano carceri fantasma, che nulla risolve nell’immediato, hanno assistito , silenti ed immobili, al depauperamento degli organici e alla massiccia potatura dei fondi destinati al penitenziario.

La massa di agenti mobilitati dagli istituti penitenziari verso i palazzi romani, di cui il Ministro e il Capo del DAP sono pienamente coscienti,  hanno assottigliato oltremodo  i presidi di sicurezza. Da tempo avevamo avvisato che i poliziotti penitenziari di prima linea non avrebbero potuto costituire un argine ad azioni organizzate, com’è certamente quella di Lecco.

Così come con estrema nettezza e chiarezza non abbiamo remore nel ribadire che episodi così eclatanti potrebbero appartenere alla quotidianità penitenziaria.

Troppe le criticità irrisolte in punto di gestione ed organizzazione per non ritenere che le  responsabilità  dell’accaduto non debbano essere ascritte ai vertici dipartimentali e politici del Ministero della Giustizia.

Ora il nostro auspicio è che le colpe ben definite non vengano scaricate sugli anelli deboli della catena e non si assista al gioco dello scaricabarile. Occorre prendere coscienza , come abbiamo sempre sostenuto, che la questione penitenziaria é anche una questione di ordine pubblico.

Purtroppo bisogna sbatterci il muso per comprendere una realtà lampante .

Ora  il Capo del DAP Ionta convochi le OO.SS. e discuta con loro un piano di rientro delle unità impiegate fuori dall’ambito penitenziario. Analogamente invitiamo  il Ministro Alfano a smetterla con sterili annunci e comunichi modalità, data e numeri delle annunciate assunzioni ordinarie e/0 straordinarie in polizia penitenziaria.

Allegati:
Scarica questo file (Dich. SARNO.pdf)Dich. SARNO.pdf[ ]537 kB

Potrebbe interessarti anche:

Giovedì, 10 Febbraio 2022 09:03

Comunicato stampa - ROMA, 10/02/2022 – “Questa notte è accaduto nel carcere di Monza. Un detenuto di origine tunisina, trentatré anni, avrebbe finito di scontare la pena nel dicembre del 2024,...

Sabato, 23 Aprile 2022 09:38

{youtube}https://youtu.be/hQDLOo1FszU{/youtube} Tra sovraffollamento e carenza di personale le carceri della Lombardia versano in condizioni disastrose. Fallimento del sistema penitenziario è la...

Sabato, 12 Marzo 2022 16:10

Comunicato stampa del 12 marzo 2022 - Carceri: Ancora un’evasione, questa volta a Como De Fazio (UILPA PP), basta con la politica degli struzzi Roma, 12 mar. – “In mattinata, un detenuto del carcere...

E-Mail (@polpenuil.it)

Accedi a Aruba WebMail

Qui le Istruzioni per l'uso

Notizie dal territorio

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Elenco per istituto