polizia penitenziaria top

COMUNICATO STAMPA 19 Luglio  2010

Suicidi, evasioni, proteste e feriti   -  Una settimana horribilis

Il cupo pallottoliere della conta funebre fa segnare quota 37. Tanti sono, infatti, i detenuti che si sono suicidati all’interno delle carceri italiane dal 1 gennaio di questo funesto 2010. La conta si aggiorna con gli ultimi due suicidi di ieri. Uno a Sassari, un italiano 52enne. L’altro a Caltanissetta,  un detenuto italiano  65enne. Come se non bastasse,  a rendere ancora più convulsa la giornata ci si è messa anche la doppia evasione di Lecco”

Questo il commento di Eugenio SARNO, Segretario Generale della UIL PA Penitenziari, agli ultimi gravi eventi critici accaduti nell’ambito penitenziario. Sulla doppia evasione di Lecco Sarno con una durissima dichiarazione stampa, rilasciata ieri, aveva affermato :

“ La doppia evasione dalla Casa Circondariale di Lecco è uno schiaffo in pieno viso ad Alfano e Ionta, incapaci di strutturare politiche di prevenzione e sicurezza. Troppo impegnati nel redigere un piano carceri fantasma, che nulla risolve nell’immediato, hanno assistito , silenti ed immobili, al depauperamento degli organici e al massiccio taglio dei fondi destinati al sistema penitenziario. La notevole massa di agenti mobilitati dagli istituti penitenziari verso i palazzi romani, di cui il Ministro e il Capo del DAP sono pienamente coscienti,  hanno assottigliato oltremodo  i presidi di sicurezza. Da tempo avevamo avvisato che i poliziotti penitenziari di prima linea non avrebbero potuto costituire un argine ad azioni organizzate, com’è certamente quella di Lecco. Troppe le criticità irrisolte in materia di gestione ed organizzazione,  per non ritenere che le  responsabilità  dell’accaduto non debbano essere ascritte anche, se non soprattutto,  ai vertici dipartimentali e politici del Ministero della Giustizia. Il nostro auspicio è che le colpe altrui  non vengano, ora,  scaricate sugli anelli deboli della catena di comando. Ora  il Capo del DAP Ionta convochi le OO.SS. e discuta con loro un piano di rientro delle unità impiegate fuori dall’ambito penitenziario. Analogamente invitiamo  il Ministro Alfano a smetterla con sterili annunci e comunichi modalità, date e numeri delle assunzioni straordinarie in polizia penitenziaria, più volte promesse.”

E a  scorrere l’elenco degli eventi critici che la UIL PA Penitenziari aggiorna quotidianamente attraverso la pagina web Diario di Bordo , pubblicata sul sito www.polpenuil.it , appare lampante lo stato di profonda crisi e di vera emergenza che attraversa l’universo penitenziario

“ Solo negli ultimi  otto giorni- ricorda SARNO -  si sono verificati tre suicidi , due evasioni, cinque  agenti feriti  e ben sette sono i suicidi sventati in extremis dalla polizia penitenziaria ( due a Frosinone; uno a Siracusa, Locri, Piacenza, Genova Marassi e Rovereto). Senza dimenticare le proteste messe in atto, per ragioni diverse, dai detenuti a Lanciano, Frosinone e Saliceta San Giuliano . Insomma una settimana horribilis. Purtroppo abbiamo fondati motivi di ritenere che non sarà l’ultima”

Dalla UIL PA Penitenziari   un consuntivo a cifre rosse per questi primi sette mesi del 2010

“  I 37 suicidi in cella , i 66 tentati suicidi sventati dalla polizia penitenziaria , le 7 evasioni, le 8 tentate evasioni, i 121 agenti feriti (per aggressioni da parte dei detenuti) in qualsiasi Paese del mondo avrebbero generato : allarme, attenzione, discussioni e soluzioni. In Italia, invece, chi dovrebbe guidare ed amministrare il sistema penitenziario è in tutt’altre cose indaffarato.  Vogliamo- chiosa il Segretario Generale della UIL PA Penitenziari -  sperare che almeno la stampa, i media , la società civile e qualche politico di buona volontà possa e voglia ancora avere attenzione per una questione sociale, umanitaria, sanitaria  e di ordine pubblico che è la questione penitenziaria nel nostro Paese. Il nostro augurio  è che tutte le testate,  grandi e piccole - nazionali e locali , si impegnino a sostenere   questa battaglia di civiltà. Sarebbe davvero  un bel  modo per sfilarsi il bavaglio”

Allegati:
Scarica questo file (19luglio10-Allarme e cifre.pdf)19luglio10-Allarme e cifre.pdf[ ]188 kB

Potrebbe interessarti anche:

Martedì, 30 Novembre 2021 07:54

Il giorno 30 novembre 2021 alle ore 9.30 è convocato un incontro in sede tecnica presso il Dipartimento della funzione pubblica, Palazzo Vidoni - Sala Tarantelli. Documentazione Forze di Polizia ad...

Martedì, 22 Marzo 2022 07:13

Nota congiunta -  Ill.mo Presidente, Signori Ministri, il contratto di lavoro delle Forze dell’Ordine, come è notorio, è stato siglato il 23 dicembre 2021. Ad oggi, purtroppo, i benefici...

E-Mail (@polpenuil.it)

Accedi a Aruba WebMail

Qui le Istruzioni per l'uso

Notizie dal territorio

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Elenco per istituto