Due agenti di polizia penitenziaria sono stati aggrediti ieri da otto detenuti presso l’Istituto Penale Minori di Acireale, durante l’ora dei passeggi, nel turno di servizio compreso tra le 15:00 e le 23:00. Intorno alle 17:30, nello specifico, otto minori di nazionalità italiana hanno colpito con violenza un detenuto di colore, sottratto all’aggressione e portato in sicurezza da un agente e da un assistente capo.

I due poliziotti penitenziari sono stati a loro volta assaliti da calci, pugni e colpi di bastone: quest’ultimo oggetto era stato in precedenza sottratto ad un detenuto occupato a fare le pulizie.

A darne notizia è il segretario nazionale della UILPA Polizia Penitenziaria Armando Algozzino che, in una nota, sottolinea la necessità di “avviare una riflessione profonda sull’esiguità degli organici negli Istituti Minorili, una condizione che mette a repentaglio sia la vita del personale che quella dei detenuti”.

Nell’evidenziare “il senso del dovere e il coraggio estremi manifestati dai due agenti, che non hanno esitato ad intervenire prontamente mettendo a rischio la propria incolumità” , Algozzino punta i riflettori sull’organico ridotto: in tutto l’Istituto infatti erano presenti solo quattro poliziotti penitenziari , a fronte dei quindici detenuti ai passeggi.

“Grazie – conclude l’esponente della UIL  - ai due agenti il ragazzo si è salvato dalla furia dei compagni: senza il loro intervento, è lecito chiedersi che fine avrebbe fatto”.

I due poliziotti sono stati condotti in ospedale per ricevere le cure necessarie.

Marianna La Barbera

Ufficio stampa UILPA Sicilia

366.9338738

Allegati:
Scarica questo file (Aggressione IPM Acireale.pdf)Aggressione IPM Acireale.pdf[ ]138 kB