In relazione alla protesta messa in atto dai detenuti ristretti nella Casa Circondariale di Avellino, iniziata a tarda sera di ieri e conclusasi intorno alle 10 di stamani,  il Segretario Generale della UILPA Polizia Penitenziaria Angelo Urso dichiara quanto segue: “ai due agenti che hanno dovuto ricorrere a cure ospedaliere avendo riportato traumi contusivi nel corso dell’operazione, condotta senza uso della forza, intendo far giungere la solidarietà e la vicinanza della nostra organizzazione. 

Quanto accaduto oggi ad Avellino, se ve ne fosse la necessità, acclara, ancora una volta, la grande professionalità dei poliziotti penitenziari che per garantire (in questo caso ristabilire) l’ordine la disciplina all’interno degli Istituti Penitenziari sono costretti ad operare in condizioni di scarsissima sicurezza e a costo di rischiare l’incolumità personale.”