polizia penitenziaria top

Organici dimezzati, mezzi in condizioni critiche e una poli­tica di traduzioni fuori dal car­cere per motivi sanitari che raggiunge livelli difficilmente sostenibili. Queste le condizio­ni, precarie, della polizia peni­tenziaria in servizio attivo nel carcere Due Palazzi di Padova riscontrate dai vertici sindaca­li regionali di categoria della Uil. "Per garantire la sicurezza e il buon funzionamento di una struttura che comunque in condizioni ben migliori di quella di Rovigo". Spìegano il segretario generale Uil Pubbli­ca amministrazione Polizia Pe­nitenziaria Triveneto Leonar­do Angiulli, il suo vice Mauro Cirelli e il segretario regionale veneto della Uil Pa Massimo Zanetti, «gli operatori di poli­zìa penitenziaria devono fare turni che superano ogni gior­no di un terzo di quelli previsti dal contratto" leggi qui l'articolo.

padova cr articolo di stampa maggio 2017

facebook icona twitter icona google icona whatapps icona

Contatore siti