Presieduta dal DGPR Buffa e con la partecipazione, oltre che del rappresentante del DGMC (Cons. Cacciapuoti), anche del Segretario del Sottosegretario Morrone (Dott. Panfietti), si è tenuta stamani al DAP la riunione in tema di assegnazione dei Vice Ispettori che nel prossimo mese di marzo ultimeranno il corso di formazione.

         L’Amministrazione ha introdotto la riunione descrivendo i vari aspetti che caratterizzano l’argomento (previsione del bando concorsuale, dotazioni organiche, distribuzione sul territorio, prospettive future, etc.) e precisando di aver invitato gli allievi Vice Ispettori ad esprimere le loro preferenze in ordine alle future assegnazioni al fine di agevolare uno studio di massima che miri a trovare soluzioni utili a contemperare le diverse esigenze.

         In tale quadro, la UILPA Polizia Penitenziaria ha ribadito che, proprio in considerazione delle previsioni del bando, che ha ingenerato la legittima aspettativa a rientrare nella sede di appartenenza, è necessario profondere ogni sforzo organizzativo e, se del caso, anche di natura amministrativo rispetto alla redistribuzione delle dotazioni organiche al fine di dare compiuta risposta sia a coloro che aspirino a rientrare nella sede di provenienza sia a quanti ambiscano ad accedere ad altra destinazione.

         Per rendere possibile ciò, ha peraltro prospettato diverse possibili soluzioni anche sulla scorta di quanto avvenuto con le recenti stabilizzazioni al DAP, ai PRAP etc. (laddove vi sono state assegnazioni soprannumerarie, ma nell’ambito delle dotazioni organiche complessive).

         In relazione alla DGMC, inoltre, la UIL ha aggiunto che l’elevazione a sede dirigenziale di ben 7 II.PP.MM., prevista dalla legge di bilancio per l’anno 2019, pone pure l’esigenza di rivedere la composizione delle Aree e, in particolare, dell’Area Sicurezza presso quegli Istituti con la necessità conseguente di aumentare l’organico del ruolo degli Ispettori; questo, unito alla previsione dei prossimi pensionamenti, può di certo favorire una soluzione condivisa anche per coloro che provengano dalla giustizia minorile.

         Sulla scorta di tali irrinunciabili presupposti, la UIL ha dunque richiesto di aggiornare il confronto all’esito del sondaggio condotto dall’Amministrazione.

         L’Amministrazione ha preso nota delle richieste delle OO.SS. (grossomodo convergenti) e, mostrandosi interessata ad individuare percorsi condivisi, ha aggiornato la riunione al prossimo 5 febbraio.

         A margine della riunione, la UIL ha anche lamentato la mancata dotazione del vestiario per gli Allievi Agenti del 175° Corso di formazione, rispetto a cui l’Amministrazione sta cercando una possibile soluzione, essendo peraltro evidente che gli approvvigionamenti di recente avviati non perverranno in tempo utile.

Allegati:
Scarica questo file (Assegn. V. Ispettori.pdf)Scarica l'Ultim'Ora138 kB