polizia penitenziaria top

logo trasparente

facebook newemail icon png clipart backgroundwhatsappyoutube playtwitter  

Ascolta qui l'intervento del Segretario Generale della UILPA Polizia Penitenziaria, Gennarino De Fazio

          Sottoscritta in serata l’intesa per la stabilizzazione degli operatori del Corpo di polizia penitenziaria distaccati da lungo tempo negli istituti penitenziari per esigenze di servizio o per gravi motivi.

          A seguito delle stabilizzazioni che hanno interessato, negli anni e nelle settimane scorsi, gli operatori delle sedi extramoenia (DAP, PRAP, Scuole, etc.), anche per ragioni di coerenza ed equità sostanziale, si definisce così dopo una lunga e articolata discussione l’analogo procedimento che permetterà la stabilizzazione degli appartenenti al Corpo da molti anni (sei al 31 dicembre 2019) ininterrottamente distaccati negli istituti penitenziari. 

         Si precisa, peraltro, che la stabilizzazione, per espressa previsione dell’intesa raggiunta, non influenzerà in alcun modo la mobilità ordinaria (dunque non penalizzerà e non toglierà posti a coloro che aspirano al trasferimento secondo le regole ordinarie) e consentirà di “liberare” i posti nelle sedi dalle quali i distaccati risultano amministrati (pur non prestandovi servizio da lustri), così da poterli finalmente integrare in occasione delle prossime assunzioni o trasferimenti. 

         La riunione odierna è stata presieduta dal DGPR Parisi, con la collaborazione di altri dirigenti e funzionari dipartimentali. 

         L’intesa, il cui schema è allegato alla presente, è stata sottoscritta da tutte le OO.SS. rappresentative, tranne il SAPPe. 

         L’occasione è stata peraltro propizia per la UILPA PP per invitare l’Amministrazione, ancora una volta, a regolarizzare una serie di questioni che permangono aperte (assegnazioni presso il PPRRAAPP e gli Uffici Giudiziari che continuano ad essere disposte con modalità provvisorie e, talvolta, contravvenendo alle regole in vigore; assegnazione degli operatori delle CCOORR in dismissione; etc.), nonché per sollecitare il confronto in relazione alla revisione del PCD che disciplina le modalità e i criteri per il trasferimento alle sedi extramoenia

         In proposito, l’Amministrazione ha assicurato che seguiranno una serie di convocazioni su tutte le predette materie, nonché per definire il destino di 37 neo Vice Ispettori dell’ultimo corso di formazione che si trovano ancora assegnati in via temporanea. 

         La registrazione audio dell’intervento della UILPA PP è disponibile online.

E-Mail (@polpenuil.it)

Accedi a Aruba WebMail

 

Qui le Istruzioni per l'uso

Notizie dal territorio

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Elenco per istituto