polizia penitenziaria top

Contratti

OGGETTO: visita Provveditore - casa circondariale Cagliari UTA.

Siamo venuti a conoscenza che di recente, nelle ore serali, Lei ha fatto visita nell’istituto di Cagliari e questo, in prima battuta, ci ha fatto dire: “vuoi vedere che finalmente i vertici dell’amministrazione hanno deciso di andare a verificare le reali condizioni di lavoro della Polizia penitenziaria?” Un illusione durata lo

Questa O.S. a seguito della visita sui luoghi di lavoro, avvenuta il 16 aprile 2014,Questa 00.SS. a seguito della visita sui luoghi di lavoro, avvenuta il 16 aprile 2014,presso la C.C. che legge per conoscenza, si trovò a segnalare una serie di problematiche, emerse nelcorso della visita, che oggi, a distanza di tre anni, non solo non hanno trovato soluzione, ma a questese ne sono aggiunte altre.Problematiche, che per certi versi erano sequenziali a quelle che una C.A.R. Regionale,in

Questa O.S. non può esimersi dall’intervenire sulle anomale modalità adottate da codesta Direzione in tema di mobilità interna del personale di Polizia Penitenziaria che, nonostante accordi raggiunti e sottoscritti tra la Direzione e le OO.SS., unilateralmente viola.

      Nella fattispecie l’Ordine di Servzio n. 21   del  12 ottobre 2015        è in palese contrasto con quanto previsto nel bando relativo all’interpello

Nel prendere atto di quanto contenuto nella nota n. 221132 del 5/7/2017 relativa all’ipotesi di mobilità a domanda di personale dei ruoli indicati in oggetto, con la presente non possiamo che ribadire quanto già sostenuto con la nota n. 8489 del 18/4/2017, che ad ogni buon fine si allega in copia.

Rimane immutata, tuttavia la percezione di criticità operative e di opportunità che scaturirebbero da un provvedimento che, evidentemente, dai più verrebbe percepito come ingiusto e iniquo.

Da molti

facebook icona twitter icona google icona whatapps icona

Contatore siti