polizia penitenziaria top

Nota n. 9895 -  Pervengono molteplici lamentele, un po’ da tutto il territorio nazionale, correlate al grave ritardo che si sarebbe accumulato nell’elargizione dei buoni pasto agli appartenenti al Corpo di polizia penitenziaria la quale, in molti casi, sarebbe ferma ai mesi di ottobre/novembre del decorso anno.

            Peraltro, almeno in alcune circostanze, i Provveditorati regionali avrebbero indirizzato le pertinenti richieste al competente Ufficio di codesta Direzione generale, senza tuttavia ottenere i riscontri sperati.

            Atteso che, nella perdurante emergenza penitenziaria che si riversa soprattutto sugli operatori del Corpo, quest’ulteriore disservizio in loro danno colpisce, prim’ancora che l’aspetto economico dalla trascurabile entità, soprattutto il morale degli interessati, stretti fra la tenaglia del dovere istituzionale – al quale continuano ad adempiere con diuturna abnegazione – e le inefficienze organizzative e amministrative, si prega la S.V. di voler intraprendere ogni iniziativa di competenza al fine di condurre a soluzione il problema, notiziandone cortesemente questa Organizzazione Sindacale.

            Nell’attesa, molti cordiali saluti.

Potrebbe interessarti anche:

Lunedì, 18 Gennaio 2021 09:20

gdap n. 0011304.u del 13 gennaio 2021 - Per la massima divulgazione a tutto il personale interessato dipendente, si rappresenta che a far data dal primo gennaio 2021 i buoni pasto scaduti...