polizia penitenziaria top

Nota n. 9846 -  Vengono segnalate, pressoché su tutto il territorio nazionale, problematiche applicative dell’art. 3, lettera B5, sub a), dell’Accordo FESI sottoscritto in data 18 dicembre 2020, e verosimilmente correlate a difficoltà interpretative secondo alcuni indotte anche dalla nota n. m_dg.GDAP.04/03/2021.0084535.U del Suo Ufficio.  In particolare, per come riferito alla scrivente, le direzioni starebbero conteggiando nei turni utili alla corresponsione dell’emolumento ivi indicato unicamente quelli espletati nell’ambito dei servizi di vigilanza ed osservazione dei detenuti nelle sezioni detentive (art. 40, DPR n. 82/99) dove sono stati allocati ristretti affetti da Covid-19 e quelli disimpegnati nei servizi di traduzione di detenuti positivi al Covid-19, con esclusione di Comandanti e Vice Comandanti del Reparto, Responsabili dei Nuclei Traduzioni e Piantonamento (di qualifica non dirigenziale) e Coordinatori/Responsabili di Reparto/Sezione detentiva.

            Quanto sopra sembra porsi in palese violazione dell’Accordo di cui si discute, nella parte suindicata, laddove prevede espressamente il riconoscimento del beneficio economico stabilito “… al personale, compresi i Comandanti di reparto presso gli istituti penitenziari per adulti e minori, i Vice Comandanti nonché i Responsabili dei nuclei traduzione e piantonamento, che: a) ha prestato servizio operativo che implica a qualsiasi titolo la gestione dei detenuti risultati affetti da Covid-19”.

            Se già da un’interpretazione letterale (ex art. 12 delle preleggi) non pare esserci alcun dubbio circa il tenore della previsione pattizia, in senso comprensivo delle figure invece escluse, anche a volersi esercitare in un’esegesi logica o sistematica non sembra possa giungersi ad arresto diverso, laddove – solo a voler esemplificare – sarebbe impossibile che il Comandante del Reparto possa prestare servizio di vigilanza ed osservazione di detenuti nelle sezioni detentive e quantomeno eccezionale che il Responsabile del Nucleo Traduzioni e Piantonamenti possa essere direttamente impiegato in servizi di traduzione di detenuti.

            Del resto, sempre esemplificando, non si può certo avallare l’idea che il Comandante del Reparto, il suo Vice e i Responsabili di Reparto/Sezione detentiva non abbiano ad alcun titolo la gestione dei detenuti del Reparto o Sezione di rispettiva competenza o che non prestino servizio operativo.

            Atteso anche che la questione, se non coerentemente dipanata con assoluta urgenza, sarebbe inevitabilmente destinata a dar luogo a spiacevoli contenziosi, si prega la S.V. di voler cortesemente impartire ulteriori direttive che chiariscano inequivocabilmente la volontà delle Parti sottoscrittrici dell’Accordo, per come emerge finanche dal verbale di riunione del 26 novembre 2020, e di volerne fornire gentile notizia a questa Organizzazione Sindacale.

            Nell’attesa, i più cordiali saluti.

Allegati:
Scarica questo file (9846 - indennità covid.pdf)9846 - indennità covid.pdf[ ]181 kB

Potrebbe interessarti anche:

Venerdì, 19 Marzo 2021 11:00

Il giorno 30 marzo 2021 alle ore 15.30 in videoconferenza è stata fissata la riunione di cui in oggetto. GDAP : 0107168.U del 18.3.2021

Sabato, 19 Dicembre 2020 19:18

DPCM del 16 ottobre 2020 pubblicato sulla G.U. n. 313 del 18 dicembre 2020 -

Lunedì, 14 Giugno 2021 09:18

Nota 9874 - Oggetto: Accordo FESI anno 2020 – Art. 3, lettera B5), sub a), (“indennità Covid”). Problematiche applicative. Sollecito riscontro. Considerata anche l’assoluta necessità che la...

E-Mail (@polpenuil.it)

Accedi a Aruba WebMail

Qui le Istruzioni per l'uso

Notizie dal territorio

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Elenco per istituto