polizia penitenziaria top

Il 7 luglio scorso, in videoconferenza, si è riunito il Consiglio Nazionale della UILPA Polizia Penitenziaria con in seguente ordine del giorno: analisi situazione politica e contrattuale; situazione organizzativa; comunicazioni e proposte del segretario generale; varie ed eventuali.

Alla principale assise del Sindacato di Settore hanno preso parte 82 componenti e alcuni invitati e sono intervenuti, con straordinari contributi, il Segretario Generale della UIL, PierPaolo Bombardieri, il Tesoriere della UIL, con delega al Comparto Difesa-Sicurezza, Benedetto Attili, il Segretario Generale della UILPA, Sandro Colombi, nonché la Segreteria Nazionale della UILPA.

La riunione è stata magistralmente presieduta da Sergio Grisini, padre fondatore del Sindacato di Settore, e da Enrico Matteo Ponti, ormai parte integrante della UILPA Polizia Penitenziaria.

La Presidenza, prima di avviare i lavori, ha chiesto un minuto di raccoglimento per commemorare gli operatori penitenziari vittima del covid-19.

I lavori sono stati poi introdotti dal Segretario Generale della UILPA PP, Gennarino De Fazio, con un’ampia e articolata relazione che ha toccato i principali temi che afferiscono non solo all’organizzazione della macchina della giustizia e carceraria, ma anche alle questioni generali del sistema Paese.

Naturalmente, l’occasione è stata utile anche per fare un primo bilancio rispetto agli obiettivi tracciati dall’Assemblea Congressuale del luglio 2020 e, naturalmente, per approfondire la discussione su quanto successo presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere durante la perquisizione straordinaria del 6 aprile dello scorso anno, così come in altre sedi dove operatori di Polizia penitenziaria sono stati accusati di violenze o tortura.

Si è inoltre discusso di sicurezza sui luoghi di lavoro, anche in adesione alla campagna della UIL ØZeroMortiSulLavoro, di aggressioni dai detenuti agli operatori, di rinnovo del CCNL, di previdenza, di rapporti con l’Amministrazione penitenziaria (DAP e DGMC), di organici, di equipaggiamenti, di servizi, di organizzazione interna e molto altro ancora.

Particolarmente apprezzato e significativo è stato l’intervento del Segretario Generale Confederale, PierPaolo Bombardieri, il quale ha peraltro confermato l’impegno di tutta la UIL in favore degli operatori del comparto e il pieno sostegno della Confederazione alla UILPA Polizia Penitenziaria.

Sulla stessa scia il contributo del Tesoriere della UIL, con delega al Comparto Difesa-Sicurezza, che si è soffermato particolarmente sull’anomala tendenza a invocare l’intervento delle forze dell’ordine al servizio della sicurezza dei cittadini, salvo criminalizzarle indistintamente quando sono costrette a utilizzare la forza per prevenire o limitare reati che minano alle fondamenta, non solo quella stessa sicurezza, ma anche la civile convivenza.

Pure il Segretario della UILPA, Sandro Colombi, durante il suo intervento ha fra l’altro sottolineato come e quanto le campagne mediatiche di discredito degli appartenenti alla Polizia penitenziaria e, più in generale, alle forze dell’ordine siano da considerarsi la prosecuzione di quelle che imperversano ormai da anni e che interessano tutto il pubblico impiego e le cui finalità sono evidentemente da ricercarsi nella volontà di indebolire i servizi pubblici, anche a vantaggio di lobby e potentati economici, con pesanti conseguenze dirette e indirette sulla vita dei cittadini e sulla qualità della nostra democrazia.

Diversi i temi toccati, invece, dai numerosi Consiglieri, che sono intervenuti numerosissimi, offrendo molti spunti di riflessione e formulando proposte concrete e condivisibili.

Comune denominatore è risultata la relazione del Segretario Generale, che ha trovato unanime condivisione.

Tutti gli intervenuti hanno rinnovato l’impegno al perseguimento degli obiettivi fissati.

In chiusura, il Segretario Generale ha proposto un perfezionamento nell’ambito della Segreteria Nazionale allo scopo di renderne maggiormente efficace, razionale e fluida l’attività. In tal senso, ha proposto l’elezione a Segretario Nazionale dell’attuale Tesoriere, Calogero Marullo, che ha lasciato il posto ad Alessandro Ceralli, nuovo Tesoriere. Entrambi sono risultati eletti all’unanimità.

Rimasta naturalmente invariata la restante composizione della Segreteria Nazionale

Potrebbe interessarti anche:

Mercoledì, 07 Luglio 2021 10:06

Il giorno 7 luglio 2021, in via telematica si sono tenuti i lavori del Consiglio Nazionale della UILPA Polizia Penitenziaria. I lavori sono stati introdotti dal Segretario Generale, Gennarino DE...