polizia penitenziaria top

Ascolta qui l'intervento del Segretario Nazionale Domenico Maldarizzi

 

Leggi qui l'Ultim'Ora - Nella mattinata odierna si è tenuta al DAP la riunione propedeutica alla formalizzazione del P.C.D. sui criteri di valutazione dei titoli negli scrutini per la promozione alle varie qualifiche della carriera dei funzionari di Polizia Penitenziaria non appartenenti alla Dirigenza per il triennio 2021/2023.

La riunione è stata presieduta dal D.G. del Personale e delle Risorse, Dr. Parisi, coadiuvato dall’omonimo del DGMC Dott. Cacciapuoti

In premessa la delegazione della UILPA Polizia Penitenziaria, con il proprio intervento, ha ribadito la necessita di esaminare quanto prima i Posti di funzione e le modalità di conferimento degli incarichi e, seppur favorevoli ad un regime provvisorio, tale P.C.D. dovrà essere necessariamente rivisto una volta stabiliti tali posti di funzione e criteri di progressione.

Cosi come più volte ribadito con missive e nei vari incontri vi è la necessita impellente di un adeguamento del Regolamento di servizio del Corpo poiché ancora oggi non si è dato corso alle prescrizioni dell’art 35 D. Lgs. n. 172/2019

Per quanto riguarda il regime transitorio, ma che deve essere inserito anche nel PCD a regime,  crediamo fortemente che debba essere valorizzato il ruolo dei Comandante di Reparto degli Istituti Penitenziari per non disincentivare tale Ruolo, che sostanzialmente viene grandemente svuotato di interesse e che, aggiunto ai problemi atavici del sistema penitenziario, fanno si che anche i dirigenti sono legittimati a cercare un incarico lontano dalla prima linea

Abbiamo ribadito che non convince l’idea che i Dirigenti di Polizia Penitenziaria debbano essere legati ai livelli degli istituti  Penitenziari validi per la Dirigenza Penitenziaria

Riteniamo quindi che tutto ciò sia illegittimo anche in considerazione degli accorpamenti tra Istituti dove il Direttore è considerato di primo livello superiore al contrario dei comandanti.

Proprio a tal riguardo non conosciamo ancora le intenzioni dell’Amministrazione anche alla luce degli interpelli emanati nella giornata di ieri se, per gli istituti accorpati, è previsto un solo comandante o meno e, sempre parlando di tali interpelli, abbiamo chiesto se non sia il caso di sottoscrivere “un accordo ponte” tra amministrazione ed OOSS per stabilire criteri e regole certe nell’attesa dei posti di funzioni e progressione in carriera

 Inoltre abbiamo chiesto delle specifiche per quanto riguarda:

  • Sottocategoria B siamo d’accordo per dare un punteggio in più per quanto riguarda i plurimi incarichi, anche se auspichiamo che in futuro ce ne siano sempre meno, ma vorremmo capire se tali incarichi sono legati al tempo o meno ovvero se basterà assumere il Comando per sostituzione del titolare per poche giornate o meno…
  • Per la sottocategoria C e D abbiamo richiesto che ci sia maggiore trasparenza e, soprattutto criteri di rotazione equi
  • Per il regime transitorio riteniamo che la sottocategoria E debba essere eliminata per che riteniamo che le onorificenze Omri non hanno nulla a che vedere con la qualità del servizio

A margine dell’incontro il Dott. Parisi ha comunicato che a brevissimo sarà consentito l’accesso al Gusweb alle OO.SS. oltre che al singolo dipendente tramite la rete intranet e che si procederà a fornire a tutti gli Istituti dei Pc che saranno dedicati per l’accesso del singolo dipendente.

Inoltre è intenzione dell’Amministrazione uno scorrimento delle graduatorie per delle mobilità straordinarie in alcune sedi maggiormente carenti.

E-Mail (@polpenuil.it)

Accedi a Aruba WebMail

Qui le Istruzioni per l'uso

Notizie dal territorio

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Elenco per istituto