polizia penitenziaria top

logo trasparente

facebook newemail icon png clipart backgroundwhatsappyoutube playtwitter

 

Ascolta qui l'intervento del Segretario Nazionale Armando Algozzino

Ultim'Ora Oggi nel primo pomeriggio, al DGMC ha avuto luogo il confronto relativo agli organici di Polizia Penitenziaria.

Per l’Amministrazione erano presenti: il Capo del DGMC, Antonio Sangermano, il Vice Capo del DGMC Riccardo Turrini Vita e il Capo del Personale Giuseppe Cacciapuoti.

La UILPA Polizia Penitenziaria, rappresentata dal Segretario Nazionale Armando Algozzino, il quale ha ringraziato l’Amministrazione per la convocazione, ha precisato subito che sarebbe stato utile avere una informazione preventiva, con un progetto da parte del DGMC.

Algozzino, ha fatto presente che da anni si discute degli organici della Polizia Penitenziaria, rimasti indefiniti, e nei vari incontri dai tempi della pandemia, non c’è stata mai chiarezza sulla definizione utile per gli istituti e per gli UEPE e servizi vari.

La UILPA Polizia Penitenziaria, ha chiarito che gli organici della Polizia Penitenziaria devono essere fissati da un minimo di 1850 a 2000 unità oltre ai Dirigenti di Polizia Penitenziaria.

Tale considerazione nasce anche dalla riapertura di Treviso prevista per il 17 di luglio p.v., la riapertura di Rovigo e l’Aquila se l’Università riconsegna la struttura.

Se agli Uffici di Esecuzione Penale Esterna non potenzieranno gli organici, i Magistrati di Sorveglianza saranno costretti sempre a rivolgersi ad altre forze di polizia e a quel punto, possiamo dire, come UIL, che è stato un vero fallimento per la nostra Amministrazione.

Inoltre, questa O.S. ha chiesto che i giovani adulti, che non partecipano all’opera di reinserimento sociale, creando disordini e/o aggressioni al personale, devono subito essere trasferiti negli Istituti per Adulti.

Per di più, la UILPA Polizia Penitenziaria ha chiesto di rivederci a settembre, con un programma chiaro e definito da parte dell’Amministrazione da sottoporre al DAP e alle OO.SS..

Il Capo del DGMC ha fatto un grande intervento sull’importanza degli Uffici di Esecuzione Penale Esterna e dei valori dell’attività Minorile, ma non si è pronunciato sugli organici.

Infine, il Capo del Personale Dott. Giuseppe Cacciapuoti ha parlato anche degli organici condividendo con questa O.S. che sono insufficienti, ma l’incremento è legato alle decisioni del DAP.

Un saluto, poi l’ha rivolto, il nuovo Vice Capo del DGMC, Cons. Riccardo Turrini Vita che è una vecchia conoscenza per aver ricoperto vari ruoli al DAP per molti anni.

L’audio del principale intervento della UILPA PP è disponibile online.

E-Mail (@polpenuil.it)

Accedi a Aruba WebMail

 

Qui le Istruzioni per l'uso

Notizie dal territorio

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Elenco per istituto