polizia penitenziaria top

Nei giorni 6 e 7 marzo 2017 ha avuto luogo presso ISSP la riunione plenaria del Comitato per le pari opportunità.
La riunione è stata introdotta dal Capo del DAP che ha evidenziato come si trattasse della prima seduta plenaria con la presenza delle componenti titolari e supplenti e delle referenti regionali.
Inoltre il Pres. Consolo ha sottolineato come la tutela delle pari opportunità viene già attuata dal 1990 quando le donne entrano nella p.p. consapevoli che il contributo delle donne è fondamentale ma consapevoli però che la percentuale delle donne è ancora molto bassa anche se con grandi opportunità di lavoro in continua evoluzione. Non si deve parlare di discriminazione ma di diversità che è all’origine dell’evoluzione. Propone lo sviluppo di progetti e di formazione.
Di seguito all’intervento del capo DAP si è fatto un excursus storico del comitato alle referenti regionali partendo dalla sua istituzione nel 1998 fino ad oggi.
Di seguito si è proceduto ad un ragionamento sui quesiti che impegnano il comitato nel dare risposte alla periferia. Si vuole definire uno schema in modo che i quesiti siamo formulati nel modo più chiaro è corretto possibile per consentire alle referenti regionali di procedere alla raccolta e alla supervisione dei quesiti che successivamente saranno inoltrati al comitato.
Per quanto riguarda il contenuto dei quesiti si richiede una descrizione sintetica del fatto cioè del comportamento o atto che dà origine alla discriminazione e che legittima l’intervento del comitato. Occorre inoltre corredare la documentazione con accordi o circolari che si ritiene siano stati violati. A volte sono arrivati quesiti che non riguardano la discriminazione di genere ma che riguardano problematiche dello stesso sesso. La risposta del comitato viene inoltrata al dipendente e alla direzione in cui il fatto si è verificato. Si propone una carta intestata è un logo uguale per tutto il comitato.
Si è fatto inoltre cenno all’AQN e si è in particolare sottolineato come il personale nelle periferie spesso non conosce le circolari è l’AQN. Il comitato può avere in questo un ruolo propulsivo auspicando in futuro una partecipazione del comitato alla stesura dell’AQN nelle materie di sua competenza.
Successivamente si è passati alla presentazione dei referenti regionali con l’esposizione delle loro proposte e delle loro difficoltà in quanto pur essendo stati nominati nel 2008 non hanno avuto in tutti questi anni dei chiarimenti su come muoversi nello svolgimento del loro ruolo. Anche per questo hanno manifestato entusiasmo per l’attuale corso di formazione che ha dato la possibilità a tutti di avere un’idea più chiara sui compiti dei referenti, sulle modalità organizzative e operative e sul percorso da seguire per creare una sorta di rete con iniziative che sarebbe importante definire per andare avanti nel migliore dei modi.

Antonella Orlando
Componente UILPA Polizia Penitenziaria
del Comitato Pari Opportunità

Allegati:
Scarica questo file (Ultimora 08.03.17.pdf)Ultimora 08.03.17.pdf135 kB

E-Mail (@polpenuil.it)

Accedi a Aruba WebMail

La tua email con noi?
Clicca qui è gratis!

Qui le Istruzioni per l'uso

Notizie dal territorio

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Elenco per istituto