polizia penitenziaria top

Ascolta qui l'intervento della UILPA Polizia Penitenziaria di Gennarino De Fazio

Nella mattinata odierna è proseguito il confronto al DAP per la ridefinizione delle dotazioni organiche del Corpo di polizia penitenziaria. 

La riunione quest’oggi è stata presieduta dal Capo del DAP, Basentini, coadiuvato dal D.G. del Personale e delle Risorse, Parisi, nonché da altri dirigenti (tra cui il neo Direttore Generale Pierpaolo D’Andria) e da alcuni componenti il Gruppo tecnico appositamente istituito. 

La UILPA Polizia Penitenziaria ha, in estrema sintesi, ribadito: 

  • Non convince la parametrazione prospettata in relazione alle dotazioni organiche degli operatori della Carriera dei funzionari del Corpo; in particolare, non appare ragionevole incrementarne l’impiego in sedi extramoenia e pare vi sia una sproporzione fra gli istituti penitenziari e i Nuclei Traduzioni e Piantonamenti (a favore di quest’ultimi e in danno ai primi);
  • Assodato che la parametrazione effettuata per ogni singola sede si è resa necessaria solo per quantificare, nella maniera più razionale possibile, il fabbisogno di ogni circoscrizione provveditoriale e che in sede centrale dovrà individuarsi solo l’organico complessivo per ciascuna di esse, rimandando al confronto in ogni PRAP la successiva ripartizione per istituto, la proiezione denominata “ideal” risponde in linea di massima alle esigenze operative del Corpo, tenendo conto delle aspettative e dei diritti contrattuali degli operatori;
  • La quantificazione per il servizio Traduzioni e Piantonamenti appare complessivamente sottodimensionata; questo è dovuto – ad avviso della UIL – soprattutto alla circostanza che si sia tenuto conto delle ore di lavoro straordinario espletate, ma non si sia considerato che a quest’ultime vanno aggiunte, quando prestate da operatori non stabilmente addetti ai NNTTPP, anche le ore ordinarie (che sono appunto aggiuntive rispetto agli attuali organici degli NNTTPP).

Sulla base di queste considerazioni, la UIL ha dunque invitato l’Amministrazione ad accelerare e, atteso che ormai il quadro complessivo appare sufficientemente chiaro, a chiudere la discussione per poter finalmente rivendicare nei confronti del Governo e, in generale, della politica dotazioni organiche per la prima volta commisurate ai compiti espletati dal Corpo e al relativo carico di lavoro, e non generate – come sempre in passato – a seguito di mera ripartizione dell’esistente o, peggio, in conseguenza di inopinati tagli (Madia docet!)

Il confronto è stato dunque aggiornato al prossimo 13 novembre.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°        

Da segnalare che in apertura di riunione la UIL ha posto il tema, originariamente parallelo a quello delle dotazioni organiche, degli eventi critici (soprattutto aggressioni alla PolPen) e delle prospettive di riorganizzazione dei circuiti detentivi e della loro gestione, chiedendo cosa ne è stato della circolare annunciata e poi sospesa a causa delle “ferie estive”. Purtroppo, sul punto, non sono pervenute risposte esaustive e, anzi, si ha netta la sensazione che possano esservi ripensamenti. Questione su cui, ovviamente, la UIL non indietreggerà e considererà eventuali forme d’intervento.

L’audio del principale intervento UIL è disponibile online.

Allegati:
Scarica questo file (Dotazioni organiche - VII Riunione.pdf)Scarica l'Ultim'Ora158 kB

E-Mail (@polpenuil.it)

Accedi a Aruba WebMail

La tua email con noi?
Clicca qui è gratis!

Qui le Istruzioni per l'uso

Notizie dal territorio

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Elenco per istituto